Notizie

null Puglia, Calabria e Provincia di Trento: le richieste delle Commissioni pari opportunità alla ministra

Notizie
Nr.: 3709 del 29/11/2019

Puglia, Calabria e Provincia di Trento: le richieste delle Commissioni pari opportunità alla ministra

Più risorse ripartite sui territori, ai Centri antiviolenza e alle istituzioni preposte, per aumentare le opportunità di autonomia lavorativa ed economica alle donne in difficoltà;  una legge quadro nazionale che attui la Convenzione d’Istanbul accanto all’istituzione di un’autorità garante che presidi e monitori la piena applicazione delle normative antidiscriminatorie troppo spesso ignorate a causa di una frammentazione delle norme e della mancanza oggettiva di strumenti utili ad agire per attuarle.

Queste le richieste avanzate dalle Presidenti delle Commissioni Regionale per le pari opportunità di Puglia, Calabria e Provincia autonoma di Trento, in rappresentanza del coordinamento nazionale, nel corso di un incontro istituzionale tenutosi mercoledì 27 novembre u.s. con la ministra per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti.

L’occasione è stata utile per impegnare la ministra in specifiche iniziative istituzionali volte a sensibilizzare il protagonismo democratico e paritario delle donne nei luoghi della decisione che grazie alla proroga della legge Golfo-Mosca ha triplicato la partecipazione femminile nei Cda delle società pubbliche e quotate in borsa.